Le cure possibili
un cuore unico per la sindrome da fatica cronica(cfs/me), la fibromialgia(fm) e la sensibilita' multipla chimica(mcs)
Lottiamo insieme
LDN per il dolore cronico
Lirica e fibromialgia
Cannabis terapeutica per il dolore nella fibromialgia
Sostanze naturali per ansia-disturbi sonno depressione
I medici e i protocolli al estero per cfs/me e fibromialgia
Protocollo Shine
Teoria- Protocollo M. PALL mcs cfs/me fm
protocollo Pall Ziem mcs fm me/cfs
Protocollo di cura al breakspear MCS FM ME/CFS
Teoria e protcollo di base del dott. Cheney
Protocollo del dott. Enlander in cfs fibromialgia
Studi e Protocollo dott. Lerner
Protocollo Guaifenesiner per la fibromialgia
Protocollo con glutatione per me/cfs
Studi- protocollo del dott. Holtorf in ME/CFS -FM
Intervista studi prtocolli dott. Chia
Studi-protcollo Dott.sa Bateman cfs/me -fm
Trattamento cfs/me fm Dr. Teitelbaum
Protocolli di cura per la MCS
Trattamento mutlimodale fm me/cfs dott Ungaro
Teoria - protocollo MCS CFS FM Prof. Grandi
Integratori importanti per cfs/me- fm
Farmaci classici per gestione dei sintomi in CFS/ME
Farmaci classici e terapia nutrizionale per FM
Le 10 terapie piu' efficaci cfs/me -fm
Antivirali chimici in cfs/me fm
Protocollo di antibiotici chimici in cfs/me- fm
Prtoocollo antivirale,antibatterico naturale cfs/me fm
Approccio globale antivirale antifungale: enzimi
Protcollo antiinfettivo naturale Dott. Clurck
Virus XMRV test -trattamento -trasmissione
GMAF per me/cfs fibromialgia -malattie autoimmuni
Protocollo BIDA
lauricidin/monolaurin
Olive leaft estract
NADH
NAC acetil cisteina disintossicante/ antiossidante
Antidepressivo- iniezioni RNA-stimolanti-ormoni-immunoglobulina
Rituximab
Argento colloidale
Oro colloidale
Rame
Zapper
Platino
Acido grasso, magnesio, carnitina, vit B
Coenzima Q10 fibromialgia
acido alfa lipoico
Cloruro di magnesio
Ascorbato di potassio
Olio di canapa
Celfood
ultrathione 1000
Aloe arborescens
Terapia chelante
Ozono terapia
Biorisonanza
BEMER 3000
Omeopatia e omotossicologia
Rimozione delle amalgame e Disintossicazione dolce
Dieta, insulina, vitamine,intergratori,esercizio e sonno
Trans factor: l esperienza dei malati
CRM terapia
Drenaggio linfatico in me/cfs
Soluzione salina in me/cfs fm
Argento colloidale

Generatore di argento economico e funzionale


per informazioni sul acquisto del argento  fino 10- 20 ppm
Email:
nocturnus75@libero.it

per  argento colloidale superiore a 20 ppm
per oro- rame -platino  
vendita di apparecchi
Email:
info@argento-colloidale.info
Sito www.argento-colloidale.info/


ARGENTO COLLOIDALE IONICO

IL PIU' POTENTE ANTIBIOTICO NATURALE A LARGO SPETTRO

Dalle molteplici proprietà benefiche sicuro ed efficace

"Antibiotico" naturale - Antibatterico - Antifungino - Antinfiammatorio - Antiparassitario -

Decongestionante delle mucose - Antiossidante. TUTTI I BATTERI, PARASSITI, FUNGHI E VIRUS

DANNOSI SONO DISTRUTTI ENTRO 6 MINUTI DI CONTATTO CON ARGENTO COLLOIDALE

IONICO.

NESSUN ORGANISMO PATOGENO PUÓ SOPRAVVIVERE. ( Rivista Science Digest, marzo 1978).

Quella che segue è una lista parziale di più di 650 patologie che sono state trattate con successo con

Argento Colloidale Ionico:

Acne

Allergie

Alitosi

Antrace

Artrite

Ascessi della pelle

Asma

Ansia

Batteri a resistenza antibiotica (efficace per)

Borsiti

Bronchite

cancro

cistifellea

Cistite

Candida (candidiasis)

Clamidia

Colera

Colite

Congiuntivite

diabete

Dermatite allergica

Dermatite da contatto

Diarrea

Difterite

Digestione (aiuto alla, e disordini della digestione)

Dissenteria

Diverticolosi

Disbiosi

Dolori articolari

Dolori alla schiena

E Coli

Eczema

Ernia iatale

Emorroidi

Enfisema

Encefalite

Eruzioni cutanee

Ferite

Ferite corneali

Funghi

fuoco di S.Antonio

Gastrite

Geloni (per le proprietà di rigenerante tissutale)

Gengivite

Giardia

Gonorrea

Hantavirus

Herpes

Impetigo

Influenza

Infezioni (virale e da funghi, batteri e parassiti)

Infezioni del cavo orale e delle orecchie

Infezioni da lievito

Infezioni polmonari

Infezioni settiche

infezioni dell'orecchio

infezioni da streptococchi

problemi intestinali

Intossicazione alimentare

Intossicazioni

Insonnia

influenza

Ipertensione

Laringite

Legionella

Morbillo

meningite

Nevralgia del trigemino

Otite

Placca dentale

pleurite

Enterite (infiammazione mucosa intestino tenue)

Raffreddore

Reflusso Acido (quando causato da Candida intestinale)

reumatismi

Rinite

Rinite allergica

Rosacea

Sindrome da fatica cronica

Stress

Sinusite

Staphyloccus [Infezioni da stafilococco]

Streptococcus [Infezioni da Streptococco]

Salmonellosi

Setticemia

sifilide

Tenia

Tendinite

Tigna

Tosse

Tonsilliti

Tracheite

Tumori

tubercolosi

Ulcere

Ustioni (anche gravi in quanto rigenerante

tissutale oltre che potente antibatterico)

Verruche

Vitiligine

Virus del Nilo Occidentale

Placca dentale

pleurite

Pertosse

Piaghe da decubito

Piede d'atleta (Tinea pedis)

Piorrea

Prurito e pelle irritata

Punture d'insetto

Punti neri

I colloidi

I colloidi sono le più piccole particelle nelle quali può essere scissa la materia senza che perda le

sue proprietà individuali.

E la scissione in particelle microscopiche comporta un'enorme aumento della superficie totale e

quindi dell'effetto terapeutico, oltre che aumentare in modo significativo la possibilità di

penetrazione nell'organismo.

Qual'è il meccanismo d'azione dell'Argento Colloidale?

L'argento colloidale agisce come un catalizzatore e blocca un'enzima di cui i batteri, i funghi ed i

virus hanno bisogno per vivere. Gli agenti infettivi non hanno la possibilità di sviluppare dei

meccanismi di difesa verso l'argento colloidale.

Secondo il Dr Robert O. Becker, noto scienziato dell' Università USA di Syracuse ed autore del

libro "The body electric", se si somministra l'Argento colloidale, si uccidono tutti i microorganismi

patogeni anche se antibiotico-resistenti.

Indicazioni

L'Argento colloidale è capace di distruggere circa 650 agenti infettivi. Più avanti si trovano le

indicazioni specifiche.

Effetti Collaterali

Quando si assumono grandi quantità di Argento colloidale bisogna aggiungere all'alimentazione

yoghurt o fermenti lattici per compensare la distruzione dei batteri simbionti. Questo non è un

problema importante in quanto, diversamente dall'antibioticoterapia, esso non indebolisce il

sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza.

Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA.

Prefazione

L'attuale crisi del sistema sanitario e la sempre maggiore antibioticoresistenza dei microrganismi

riporta in evidenza la necessità di utilizzare le proprietà dei colloidi, specialmente le molteplici

possibilità terapeutiche dell'argento colloidale.

In America gli agenti infettivi antibioticoresistenti causano vere epidemie.

Infatti oggi in America il terzo posto come causa di malattia e di mortalità sono di nuovo le malattie

infettive.

L'Argento colloidale è un prodotto straordinario che ci offre la medicina moderna.

Un antibiotico elimina circa una dozzina di agenti infettivi, ma l'argento colloidale ne distrugge

circa 650!

Esso non ha incompatibilità con le altre terapie e non causa disturbi gastrointestinali, ma

addirittura aiuta la digestione. Non brucia a contatto con gli occhi. Gli articoli di riviste mediche

degli ultimi cento anni non rifersiscono alcun effetto collaterale dell'argento colloidale assunto per

via orale ed endovenosa né nell'uomo né negli animali. Esso è stato utilizzato nelle patologie

acute con eccellenti risultati.

Che cos'è l'Argento Colloidale?

Da un punto di vista scientifico si parla di sistema colloidale quando sono soddisfatte tre

condizioni:

1.Presenza di diversi tipi di particelle come, per esempio, argento ed acqua

2.Le particelle debbono essere in fasi diverse come, per esempio, liquido-solido o liquido-gassoso

3.Le particelle devono essere insolubili.

Perciò i colloidi sono: eterogenei, multifase ed insolubili.

I colloidi sono le particelle più piccole nelle quali può essere scissa la materia senza che perda le sue

proprietà iniziali poiché. con una ulteriore scissione si arriverebbe all'atomo.

Queste particelle si trovano nell'acqua distillata e possiedono una carica elettrica .

Siccome cariche uguali si respingono, queste particelle si mantengono reciprocamente in equilibrio.

Comunque questa carica elettrica positiva viene persa col tempo come avviene in una batteria,

specialmente se esposta alla luce. Perciò l'Argento colloidale va conservato al riparo della luce.

La scissione in piccolissime particelle comporta un enorme aumento della superficie totale e

dell'efficacia con aumento significativo di penetrazione profonda nell'organismo.

Come agisce l'Argento Colloidale?

Le sostanze colloidali sono distrubuite in modo così fine che non possono depositarsi neanche a

livello tissutale, ma rimangono in soluzione ed a disposizione per esercitare un effetto biologico.

Il Centro di controllo per i tossici dell'Agenzia per la protezione dell'Ambiente degli Stati Uniti ha

classificato l'argento colloidale come: non tossico.

L'Argento colloidale agisce come catalizzatore bloccando un enzima di cui i batteri, i funghi ed i virus

hanno bisogno per vivere.

Gli agenti infettivi non hanno la capacità di sviluppare meccanismi di difesa verso l'argento colloidale.

Neanche gli agenti infettivi altamente resistenti delle armi biologiche possono sopravvivere a contatto

con l'argento colloidale. L' argento colloidale può essere usato anche per combattere i virus di Ebola

e Hanta.

Secondo il Dr Becker, somministrando l'argento colloidale, tutti i microrganismi patogeni

antibioticoresistenti vengono uccisi.

Il farmacologo Ron Daines spiega: molte specie di microbi, virus e funghi vengono uccisi dal contatto

con l'argento colloidale e non possono più usare il meccanismo della mutazione.

Ma esso non danneggia gli enzimi delle cellule cutanee ed i batteri simbionti.

Alcuni scienziati sostengono che ci sia una relazione diretta tra la concentrazione dell'argento

colloidale nel corpo e lo stato di salute del suo sistema immunitario.

Così le persone con una bassa concentrazione di argento colloidale nell'organismo ammalano più

spesso di quelli che ne possiedono un alto contenuto.

La rinascita della ricerca sui Colloidi

All'inizio di questo secolo gli scienziati hanno fatto una scoperta importante in medicina: i liquidi più

importanti del nostro corpo sono colloidi (sangue, linfa).

Questa scoperta ha portato a possibilità nuove ed a notevoli vantaggi della terapia medica. Ma i

maggiori guadagni dell'industria farmaceutica nel settore degli antibiotici ha fatto cessare

precocemente la ricerca sui colloidi.

Come si conserva l'Argento Colloidale?

Tenere la bottiglia al riparo dalla luce ed a temperatura ambiente.

Non mettere la soluzione né nel congelatore né nel frigorifero.

Evitare grandi variazioni di temperatura come, ad esempio, nell'automobile in estate.

Come si usa l'Argento Colloidale?

Un vantaggio specifico dell'argento colloidale non sta solo nelle sue ampie indicazioni, ma anche nel

fatto che si può applicare in vari modi a seconda del tipo di malattia.

Siccome è un rimedio ottimamente tollerato non ci sono limiti alle sue indicazioni.

Topicamente è indicato per malattie cutanee come l'acne, le verruche, le lesioni aperte, l'herpes, la

psoriasi, le micosi del piede ed altre.

In queste malattie la regione cutanea colpita può essere toccata con una garza imbevuta di argento

colloidale. Un altro metodo è quello di bagnare completamente la ferita con una garza imbibita di

argento colloidale (per esempio nelle verruche, nelle ferite da taglio ecc).

Per la terapia sistemica l'argento colloidale va assunto per via orale, che non pone problemi, perché è

insapore.

Si consiglia di non deglutirlo subito, ma di tenerlo per alcuni secondi sotto la lingua perché così viene

in parte assorbito per via sublinguale attraverso la mucosa orale.

In questo modo viene diminuito il rischio di danneggiare alcuni batteri importanti per il processo

digestivo.

La terapia orale è indicata nel caso di infezioni parassitarie e patologie micotiche (candida), infezioni

batteriche e virali, sonnolenza cronica e molte altre malattie.

Per le malattie della regione orofaringea (influenza,gengivite, ecc), esso è indicato in gargarismi .

Può essere usato anche come collirio.

A livello oculare nel caso di congiuntivite od altre flogosi basta introdurne alcune gocce nell'occhio.

Se l'argento colloidale deve agire a livello dell'intestino crasso bisogna berlo possibilmente con molti

liquidi per evitare un assorbimento precoce. Successivamente è importante rigenerare i batteri

eubiotici intestinali con Yogurt o fermenti lattici.

Altre possibilità sono: l'uso per via vaginale, rettale o come spray nasale.

Siccome l'argento colloidale non irrita tessuti sensibili come la congiuntiva, è consigliato nelle

urgenze nel caso di ferite da taglio, ustioni o punture di insetto.

CARATTERISTICHE DINAMICHE.

Uno dei migliori e più sicuri antibatterici generali conosciuti.

Sicuro nell'utilizzo, anche su bambini.

Non si sono registrate incompatibilità dell'uso con altri farmaci.

Senza odore né sapore, sicuro anche per l'uso negli occhi e orecchie.

L'organismo non sviluppa dipendenza o intolleranza.

Avvertenze: donne in gravidanza o persone allergiche ai minerali traccia dovrebbero consultare un

medico prima di assumere il prodotto.

USO SUGGERITO: tenere 20-30 gocce sotto la lingua per circa un minuto, poi deglutire e quindi

bere un bicchiere di acqua. Ripetere anche 3 volte al giorno se necessario.

L'acqua può essere purificata aggiungendo mezzo cucchiaio da cucina ogni 3,5 litri, agitare bene e

attendere 6 minuti prima di bere.

Avvertenza: Non usare contenitori di metallo per l'Argento. Vanno bene di plastica o di vetro.

Assumere giornalmente l'Argento è come avere un secondo sistema immunitario. Allevia il carico del

naturale sistema immunitario corporeo ed è efficace nel debellare le tante infezioni presenti nel

corpo.

La soluzione di argento è comunque considerata un integratore alimentare e non un medicinale.


INFORMAZIONE AD USO

DELL’UTENZA DI QUESTO STUDIO

Per i colloidi prodotti si usano metalli puri e naturali sottoposti al procedimento colloidale, cioè

caricati elettro-magneticamente, composti in particelle micron e sospesi in acqua bi-distillata

iniettabile; non tossici e preparati senza additivi, né coloranti.

ARGENTO COLLOIDALE

Le proprietà di una soluzione di argento ionico/colloidale ben preparata sono, in molti casi,

un’ottima alternativa all’uso di antibiotici ad ampio spettro, con in più un’elevata capacità

antinfiammatoria e tutto questo senza nessuna controindicazione.

In più è anche un potente disinfettante adatto a qualsiasi uso.

L’argento è un minerale che non è possibile assumere in quantità sufficiente

attraverso l’alimentazione.

Il Dr. Robert Becker, un noto ricercatore della Syracuse University,

bassi livelli di argento nel corpo e un sistema immunitario non perfettamente funzionante

ritiene che la scarsa presenza di questo minerale-traccia nel nostro corpo indichi un sistema

immunitario carente.

riconosce la correlazione tra,

Si ritiene che possa essere efficace per più di 650 tra differenti tipi di batteri, parassiti, funghi

e virus, questo senza effetti collaterali sia negli uomini che negli animali e nelle piante.

Riesce a ridurre la prognosi e l’aggressività di un’ampissima gamma di infezioni batteriche.

Agisce come “disinnescatore” degli enzimi che tutti gli organismi unicellulari, usano per ‘respirare’.

L’azione dell’AgC è paragonabile al togliere nutrimento e ossigeno a virus e batteri che non

riuscendo più a proliferare muoiono. I test di laboratorio indicano che l’argento è tossico per

tantissimi tipi di batteri, funghi, protozoi, parassiti e molti tipi di virus. Attualmente sembrerebbero

esserci solo 8 tipi di patogeni che sono resistenti all’uso della soluzione di argento (elencate in

appendice).

Le varie soluzioni di argento si conoscono almeno da inizio 1900.

I test di laboratorio mostrano come i patogeni vengano distrutti nel giro di pochi minuti al contatto

con la soluzione di argento senza riscontrare risposte di resistenza come normalmente succede con

gli antibiotici.

Questo risultato si ha anche con i batteri da streptococco e stafilococco. Allo stesso modo vengono

uccisi i parassiti quando sono allo stato larvale, mentre non è efficace per quelli già adulti.

Una buona soluzione di argento colloidale prodotta ai nostri giorni, sembra in grado di proteggere

gli enzimi naturali del corpo e stimolare la crescita cellulare per riparare i danni tissutali.

E’ assolutamente atossico per gli animali, l’uomo e le piante

.

Quasi senza sapore (un leggerissimo gusto metallico), privo di qualsiasi odore, se della giusta

qualità (vedere sezione seguente) può essere assunto oralmente ma anche per inalazione in caso di

problemi a naso e vie respiratorie, ai polmoni o agli occhi.Si usa metterne qualche goccia per

orecchio in caso di otite. Si usa anche direttamente sulla pelle in caso di tagli, abrasioni, graffi,

pustole, ustioni e qualsiasi altro problema dove è necessario fermare la proliferazione batterica.

A tutt’oggi non sono state riscontrate interazioni incongruenti con altri farmaci. Non sono registrati

casi di intossicazione. L’argento colloidale non ha nessun effetto nocivo sul fegato, sui reni o

qualsiasi altro organo.

La soluzione normalmente usata varia dai 5ppm (part per million) ai 20 ppm, concentrazioni

maggiori non sembrano indicare una maggior efficacia e i risultati sopra citati sono da intendersi

con queste concentrazioni. L’unica cosa da tener presente è che la soluzione di argento colloidale

non può distinguere i batteri ‘buoni’ da quelli ‘cattivi’, pertanto quando viene assunto oralmente è

vivamente consigliata l’assunzione di probiotici o fermenti lattici per poter rimpiazzare la flora

batterica intestinale. Il consumo di yogurt e prodotti come i probiotici normalmente reperibili nei

supermercati sono consigliati.

L’argento colloidale è un ottimo e SICURO rimedio che può essere somministrato

tranquillamente sia al bambino che all’adulto e naturalmente può essere dato a tutti gli

animali.

Il corpo non sviluppa nessun tipo di intolleranza nemmeno con un uso molto prolungato, non

viene segnalata nessuna controindicazione nemmeno in gravidanza o allattamento, proprio

per l’ASSOLUTA ATOSSICITA’ di questa soluzione.

Il dosaggio più adeguato potrà sempre essere richiesto al vostro medico, nutrizionista o naturopata,

così come si farebbe per qualsiasi altro tipo di integratore alimentare, come ad esempio delle

vitamine, che vogliamo assumere.

La soluzione di argento colloidale è comunque considerata un integratore alimentare e non un

medicinale.

A differenza dello iodio o di altri disinfettanti non brucerà quando applicato sulle ferite.

Per “colloidale” si intende una sospensione di finissime particelle d’argento che hanno una

superficie con carica elettrica negativa (anione). Questa carica negativa permette che siano

facilmente assimilate dall'organismo. La qualità della soluzione d’argento deve essere garantita

dalle necessarie apparecchiature (generatore) a corrente continua con elettrodi di argento purissimo

(99,999%) che permette di creare una soluzione (in acqua distillata o deionizzata della più alta

qualità reperibile tra quelle iniettabili, quindi adatte anche per uso interno e non solo per disinfettare

la pelle) perfettamente sicura.

La soluzione deve essere trasparente (al massimo con una lievissima tendenza al giallo, spesso

quasi impercettibile), praticamente insapore e inodore. La qualità e l’efficacia dell‘argento

colloidale/ionico è proprio data dalla dimensione delle particelle in sospensione, che se superiori

allo 0,5 micron non riescono a superare facilmente le membrane cellulari.

Per conservarlo è bene tenerlo in un luogo al riparo della luce (un armadietto andrà benissimo), e

lontano da fonti magnetiche o campi elettromagnetici (quindi lontano da microonde, ma anche

qualsiasi apparecchiatura elettrica).

L’argento ionico/colloidale è utile sia come trattamento che come prevenzione per la maggior

parte delle infezioni.

l’intestino favorendo così un facile miglioramento di sintomi quali ad esempio dissenteria o

dermatiti create da intossicazioni. Inoltre è stata provata un’accellerazione nella rigenerazione

tissutale e un minor tempo di ripresa dell’organismo in chi assume argento colloidale. Risulta meno

efficace, nel senso che impiega più tempo ad agire, se si è fumatori o si consuma alcool, perché

dovrà agire anche su questo tipo di tossine.

Non viene alterato dai succhi gastrici e riesce a raggiungere velocemente

Uso interno (non approvato dalla Federal and Drug Administration americana)

(usare un cucchiaio in plastica o un dosatore non metallico)

Spesso viene usato assumendone una dose corrispondente ad un cucchiaio meglio se lontano dai

pasti, due volte al giorno, tenendo la soluzione sotto la lingua per qualche secondo. Se usato durante

i pasti favorisce la digestione e limita gli effetti della putrefazione dei cibi.

Molti affermano che facendo degli sciacqui (mantenendo in bocca la soluzione per 1 o 2 minuti) è

possibile ridurre la placca annullando la carica batterica di questa.

Per raffreddore, influenza e mal di gola viene consigliato di assumere una dose corrispondente ad

un cucchiaio per 4/5 giorni. Alcuni hanno verificato che se stanno assumendo argento colloidale per

altre patologie è quasi impossibile prendersi un’influenza o un raffreddore.

Molti, per sinusiti, allergie o asma preferiscono usare una bottiglia spray e assumerlo inalandolo

direttamente dal naso e dalla bocca.

Viene anche usato nello stesso modo per irritazioni agli occhi, oppure versandone 3 gocce per

occhio una o due volte al giorno. Allo stesso modo si potrà mettere qualche goccia in un orecchio se

si hanno problemi quali otite o altre infiammazioni del dotto uditivo, avendo l’accortezza di tenere

la testa appoggiata su un cuscino per qualche minuto in modo da non far fuoriuscire la soluzione, si

può massaggiare il canale auricolare per favorirne il percorso.

Molti riportano di avere riscontrato grandi risultati per problemi alle vie respiratorie, asma e allergie

mettendo 4 cucchiai di soluzione per litro d’acqua distillata e usandola con un umidificatore.

Viene anche usato su tagli, ferite, scottature, ustioni, graffi ma anche spruzzato nelle scarpe, sui

piedi, come un normale disinfettante antibatterico.

Viene usato per pruriti, secchezza della pelle e irritazioni sempre spruzzandolo più volte al giorno.

Viene pure usato per risciacqui per combattere l’alitosi.

Tutto questo non significa che possa eliminare e curare qualsiasi malattia provocata da germi

e batteri. L’argento colloidale uccide soltanto i microorganismi (di solito unicellulari) con cui

entra in contatto. .on è quindi una panacea per tutti i mali.

Una volta che la soluzione di argento colloidale entrerà in contatto con i vari patogeni, uccidendoli,

questi saranno poi eliminati dal corpo. E’ possibile che se si è fortemente intossicati o se la

condizione generale di salute è piuttosto compromessa, ci sia un grosso carico di tossine da

eliminare da parte del fegato, dei reni e da tutti gli organi escretori. In questo caso si potranno

avvertire sintomi come fosse un raffreddore. Può esserci anche mal di testa per i primi giorni,

sempre a causa della disintossicazione che sta avvenendo nel corpo.

Per accelerare lo smaltimento delle tossine si consiglia di bere 2 litri di acqua al giorno

Queste sono verifiche empiriche suggerite da persone che da anni usano la soluzione di

argento colloidale per curare varie patologie. .on sono intese come indicazioni mediche, ma

solo esperienze riscontrate da persone che ne fanno uso normalmente. Si raccomanda di

chiedere consigli al proprio omeopata, medico curante o naturopata perche insieme possano

stabilire dosi e consigliare circa l’uso di questa soluzione. Ci sono moltissime esperienze anche

di uso veterinario, sempre senza riscontrare effetti collaterali.

Come disinfettante per la casa:

Viene usato anche per disinfettare tutte le superficie della casa ed eliminare i batteri che causano

odore. Si usa spruzzandolo direttamente su superficie quali taglieri, frigoriferi, freezer, piani di

lavoro e qualsiasi cosa si voglia disinfettare. Si può spruzzare su tutti gli accessori (ciotole, cucce,

gabbie) dei nostri animali domestici, lasciandolo poi asciugare senza risciaquo. Può essere usato

nella vasca idromassaggio, nelle piscine, negli umidificatori, lavastoviglie ma anche per disinfettare

l’acqua da bere quando si pensa non possa essere sicura.

Spruzzato sugli alimenti (frutta, verdura, carne) può impedire la proliferazione di germi e batteri e

quindi aiutare per una più lunga conservazione.

Può essere spruzzato sulle piante e nei vasi per eliminare formazioni fungine e molte malattie delle

piante. Ma anche spruzzato sui filtri di condizionatori e aspirapolvere per eliminare qualsiasi germe.

Elimina i microrganismi dal terreno, così come delle colture idroponiche, dalle fontane, piscine e

dalle vasche per il bagno degli uccelli.

Patologie sulle quali è stata riscontrata efficacia:

A

Acne

Allergie

Alitosi

Antrace

Artrite

Ascessi della pelle

Aspergillus

Asma

Ascessi

Avvelenamento

B

Batteri a resistenza antibiotica (efficace per)

Borsiti

Bronchite

C

Cheratiti

Cistite

Candida (candidiasis)

Clamidia

Colera

Colite

Congiuntivite

Cytomegalovirus [CMV]

D

Dermatite allergica

Dermatite da contatto

Diarrea

Difterite

Digestione (aiuto alla, e disordini della digestione)

Dissenteria

Diverticolosi

Disbiosi

Dolori articolari

Dolori alla schiena

E

E Coli

Eczema

Ernia iatale

Emorroidi

Enfisema

Encefalite

Enterite (infiammazione mucosa intestino tenue)

Eruzioni cutanee

F

Ferite

Ferite corneali

Funghi

G

Gastrite

Geloni (per le proprietà di rigenerante tissutale)

Gengivite

Giardia

Gonorrea

H

Helicobacter Pylori

Hantavirus

Herpes

I

Impetigo

Influenza

Infezioni (virale e da funghi, batteri e parassiti)

Infezioni del cavo orale e delle orecchie

Infezioni da lievito

Infezioni polmonari

Infezioni settiche

Intossicazione alimentare

Intossicazioni

L

Laringite

Legionella

M

Malattia di Lyme

Morbillo

Morsi

.

Nevralgia del trigemino

O

Otite

P

Parvo Virus

Placca dentale

Pertosse

Piaghe da decubito

Piede d’atleta (Tinea pedis)

Piorrea

Prurito e pelle irritata

Punture d’insetto

Punti neri

R

Raffreddore

Reflusso Acido (quando causato da Candida

intestinale)

Rinite

Rinite allergica

Rosacea

S

Salmonella

Sindrome da fatica cronica

Sinusite

Staphyloccus [Infezioni da stafilococco]

Streptococcus [Infezioni da Streptococco]

T

Tenia

Tendinite

Tigna

Tosse

Tonsilliti

Tracheite

U

Ulcere

Ustioni (anche gravi in quanto rigenerante

tissutale oltre che potente antibatterico)

V

Verruche

Vitiligine

Virus del Nilo Occidentale

Dichiarazione FDA (Food and Drug Administration) L’ente americano per il controllo dei farmaci FDA stabilisce con

una direttiva del 16 settembre 1999 che “tutti i prodotti contenenti argento in forma ionica/colloidale o sali d’argento

per uso interno o esterno non vengono riconosciuti come sicuri o efficaci. Ogni affermazione circa l’efficacia di questi

preparati che vengono commercializzati elencando le numerose proprietà su malattie spesso molto serie, non viene

riconosciuta dalla FDA.

L’Ente non è a conoscenza di nessuna prova scientifica che possa confermare tali affermazioni.”

Questo significa che non sono mai stati forniti sufficienti protocolli di ricerca sull’uso dell’argento colloidale e quindi

l’Fda non può prendere una posizione circa il suo uso.

Normalmente per poter fare le ricerche necessarie per ricevere l’approvazione della FDA sono necessari milioni di

dollari di investimento e visto che non è possibile brevettare l’argento colloidale (non sarebbe quindi fonte di profitto

per nessuna casa farmaceutica) nessun gruppo di ricercatori si prenderà mai la briga di investire dei capitali per

effettuare i protocolli di studio necessari all’approvazione.

Batteri resistenti all’argento

citrobacter freundii – enterobacter cloacae – enterobacteriacea (alcuni

ceppi) – escherchia coli (alcuni ceppi) – klebsiclla pneumonite – p.

stunzeri (alcuni ceppi) – proteus mirabilis – spore b. cereus

:

ARGIRIA:

La soluzione ideale di argento (o argento colloidale) dovrebbe essere composta soltanto da ioni d’argento caricati

positivamente e piccolissime particelle d’argento caricate negativamente isolate da molecole di acqua purissima. Con

una concentrazione ottimale tra i 5 e i 20ppm. Soluzione prodotta tramite elettrolisi.

Qualsiasi altro prodotto che contiene composti d’argento deve essere assunto con le dovute precauzioni. L’argiria è una

condizione, non patologica, che risulta dall’accumulo d’argento nei tessuti. Provoca una pigmentazione azzurro-grigia

della pelle, specie del viso e delle unghie. Questa condizione può essere evitata facilmente con una corretta

informazione. E’ molto probabile, in base alle informazioni tratte dalle ricerche disponibili, che una persona possa

assumere quotidianamente 6cc di argento colloidale a 10ppm per 50 anni e comunque non andare incontro a nessun

rischio di sviluppare argiria., e allo stesso tempo lo stesso individuo, con una naturale predisposizione per questa

condizione, potrebbe assumere 6cc di un prodotto molto concentrato, quindi con un alto numerodi ppm, di una

soluzione di scarsa qualità, contenente cloruro d’argento, larghe particelle metalliche e sviluppare l’argiria nel giro di

pochi anni.

Si raccomanda sempre l’uso di argento colloidale prodotto per elettrolisi, con una concentrazione ottimale di 10ppm e

prodotto con acqua bi-distillata iniettabile.

I

pubblico informazioni e risultati di ricerche scientifiche sull’uso e le proprietà dell’argento ionico

colloidale ottenuto da procedimento elettrico, non affiliato a nessun produttore di argento colloidale o

di apparecchiature per la sua produzione)

nformazione estratte da SilverMedicine (ente americano senza scopo di lucro, creato per fornire al
L’argento colloidale è conosciuto da molto tempo in ambito medico alternativo per le sue speciali proprietà. Già dai tempi dei greci e dei romani, le corti reali usavano banchettare con posate d’argento in recipienti dello stesso metallo, tanto che si diceva il sangue nobile blu, derivasse a causa delle minute tracce del puro metallo che assimilavano regolarmente.
La ricerca biomedica ha dimostrato che nessun organismo conosciuto per causare malattie (batteri, virus e funghi) può vivere più di qualche minuto in presenza di una traccia, seppur minuscola, di argento metallico. Un antibiotico, tanto per fare un paragone, uccide forse una mezza dozzina di differenti organismi patogeni, ma l’argento ne elimina circa 650. Inoltre i ceppi resistenti non riescono a svilupparsi quando viene usato l’argento, mentre per il nostro organismo è virtualmente atossico.
Il medico Larry C. Ford, del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia alla Scuola del Centro di Medicina delle Scienze per la Salute dell’Università californiana di Los Angeles, ha scritto "Le soluzioni d’argento sono antibatteriche per concentrazioni di 10 organismi per ml di Streptococcus pyogenes, Staphylococcus aureus, Neisseria genorrhoeae, Gardnerella, Vaginalis, Salmonella typhi e altri patogeni enterici, e funghicide per Candida albicans, Candida globata e M.Furfur.
 
L’argento colloidale è senza sapore, senza odore e non irrita i tessuti sensibili. Può essere assunto oralmente, come pure collocato su una garza e applicato direttamente su tagli, abrasioni, piaghe aperte e verruche.
Quella che segue è una lista parziale di più di 650 patologie che sono state trattate con successo con l’argento colloidale:
  • Acne ed antrace
  • Appendicite
  • Artrite
  • Piede dell’atleta
  • Scottature e bruciature
  • Candida Albicans
  • Congiuntiviti ed infezioni Crypro pondium.
  • Cistite
  • Dermatite
  • Diarrea
  • Difterite
  • Eczemi
  • Emorroidi
  • Fuoco di Sant’Antonio
  • Gastriti
  • Infezioni da Streptococco e Stafilococco
  • Infezioni variamente localizzate
  • Influenza
  • Meningite
  • Oftalmia
  • Impetigine
  • Psoriasi
  • Piorrea
  • Sangue avvelenato
  • Salmonella
  • Scarlattina
  • Seborrea
  • Polmonite
  • Poliomielite
  • Sifilide
  • Tetano
  • Ulcera
  • Verruche
  • Tosse convulsa
  •  
Si sono riscontrati anche dei risultati con le seguenti patologie:
  • Diabete
  • Cancro
  • Supporto per l’Aids
  • Sindrome di Affaticamento cronico
  • Catarro
  • Colite
Non esistono effetti collaterali all’uso dell’argento colloidale, ma E’ MOLTO IMPORTANTE aggiungere in contemporanea all’alimentazione, fermenti lattici per compensare la distruzione di batteri simbionti: ottimo il Florix Spore della Natural point, 2 capsule prima di pranzo e 2 prima di cena, o il succo di pane, sempre della Naturalpoint (ordinabili entrambi in farmacia). Ma anche il succo di verdure della Voekel (un bicchiere prima di ogni pasto) o il Chi (un bicchiere prima di ogni pasto) reperibili entrambi in certi negozi di alimentazione naturale. (L’enterogermina ha il difetto di fermarsi molto prima della valvola ileo-cecale e quindi svolge il suo lavoro a metà, non entrando nell’intestino crasso)
E’ molto importante notare che, a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza. Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA e sono reperibili tramite motore di ricerca su innumerevoli siti Internet.
USO ESTERNO: applicare su verruche, herpes, psoriasi, acne, lesioni aperte come ulcere, e tutte le malattie cutanee. Ottimo anche per la disinfezione delle mani.
  • In Canada, Svizzera ed USA i medici utilizzano vari tipi di argento per curare molteplici infezioni.
  • Negli USA l’argento è usato nella chirurgia delle ossa.
  • Naturopati e Omeopati usano l’Argento colloidale per il 70% degli ustionati gravi.
  • Anche nella Medicina Cinese, nell’Ayurveda e nell’omoepatia i terapeuti usano regolarmente l’argento nei loro trattamenti.
  • In Svizzera i biochimici stanno studiando la capacità dell’Argento di interrompere la replicazione delle cellule HIV (AIDS) nei vari stadi.
  • La NASA utilizza un sistema di purificazione dell’acqua con argento sugli space shuttle, la stessa cosa la fanno i russi.
  • Le compagnie aeree Air France, Alitalia, British Airways, Canadian Pacific, Japan Air Lines, KLM, Lufthansa, Olympic, Pan Amaro Svedese, SAS e Swissair utilizzano filtri d’acqua in argento per circroscrivere le infezioni batteriche.
  • L’argento viene utilizzato spesso nelle piscine al posto del cloro (che comunque si è dimostrato tossico!).
  • Aziende giapponesi usano l’Argento per rimuovere assido cianidrico e nitrico dall’aria.


    Dosaggio

    Uso interno

    L’Argento colloidale distrugge gli agenti infettivi con una piccola quantità e perciò è sufficiente un dosaggio minimo. Và assunto possibilmente durante i pasti.

    Gli adulti ne possono assumere un cucchiaino al giorno, mentre per i bambini ne basta mezzo cucchiaino, per un periodo di circa 10-15 giorni. In ogni caso è meglio farsi consigliare da un bioterapeuta.

    Durante il periodo invernale si può fare una prevenzione per aumentare le difese immunitarie dell’organismo, prendendo temporaneamente un dosaggio più alto, il doppio di quanto consigliato, sempre per 15-20 giorni.

    Non esistono effetti collaterali all’uso dell’argento colloidale, ma E’ MOLTO IMPORTANTE aggiungere in contemporanea all’alimentazione, fermenti lattici per compensare la distruzione di batteri simbionti: ottimo il Florix Spore della Natural point, 2 capsule prima di pranzo e 2 prima di cena, o il succo di pane, sempre della Naturalpoint (ordinabili entrambi in farmacia). Ma anche il succo di verdure della Voekel (un bicchiere prima di ogni pasto) o il Chi (un bicchiere prima di ogni pasto) reperibili entrambi in certi negozi di alimentazione naturale. (L’enterogermina ha il difetto di fermarsi molto prima della valvola ileo-cecale e quindi svolge il suo lavoro a metà, non entrando nell’intestino crasso)

    E’ molto importante notare che, a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza. Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA e sono reperibili tramite motore di ricerca su innumerevoli siti Internet.

    Uso esterno

     

    Applicare su verruche, herpes, psoriasi, acne, lesioni aperte come ulcere, e tutte le malattie cutanee. Ottimo anche per la disinfezione delle mani.

    Quanti ppm deve avere l argento colloidale?

    Dagli studi si evince che dovrebbere essere assunto argento che abbia ppm al massimo 20
    Ppm significa parti per milione. Per definizione 1ppm equivale a 1mg di argento depositato in un litro di acqua (pari a 1000000mg). Se si ingerisse un pezzo di argento di 1mg, l'effetto non sarebbe certo benefico. Se si divide invece 1mg in un milione di particelle, si avrà una maggiore efficacia poiché è richiesta una particella di argento per eliminare un agente patogeno. É quindi un milione di volte meglio una particella che un pezzo di argento, sebbene per definizione si tratti solo di una parte per milione (1ppm). Se si dovesse dividere ulteriormente 1mg di argento in cento milioni di particelle, sarebbe maggiormente benefico.

    Perciò ciò che realmente conta non sono le parti per milione di cui è composto l'argento, ma piuttosto come l'argento è stato suddiviso. Non è necessario avere dei livelli di ppm elevati, ma è importante che le particelle di argento siano divise più finemente possibile.
    Diversi studi indicano come 5-20ppm sia la migliore e più sicura concentrazione. Concentrazioni più elevate (oltre i 20ppm) non sono consigliate se non sotto stretto controllo medico

    Siti per acquistarlo

    http://www.naturvitae.com/IT/prodotti/Argento_Colloidale/Argento_Colloidale_Ionico_Colloidal_Silver.php

    www.naturafabene.it/Argento%20colloidale.htm

    http://www.erboristeriasauro.it/argento-colloidale-gocce.html




    Siti per approfondire e acquisto

  • digilander.libero.it/nocturnus75/argento_colloidale_ionico.html
  • www.argento-colloidale.info/
    •  
    • www.drhuldaclark.it/info/cs2.htm
    • www.zea-mays.it/home/index.htm
    • www.solaris.it

      Forum per conoscere

       

    • Forum del Nuovomondo di XmX  interventi dei lettori sull'Argento colloidale, testimonianze d'uso, consigli, aggiornamenti, fornitori di Argento puro, di produttori di AC e di apparecchi per la produzione, e poi altri circuiti, come fare da soli alcune semplici analisi, ecc. Iscrivetevi al forum e sarete sempre aggiornati!

      Come farsi l'argento colloidale in casa

    • www.xmx.it/argentocolloidale.htm

      Lingua inglese

       

    • SILVER COLLOID BIBLIOGRAPHY per chi vuole documentarsi alle fonti, ecco l'impressionante bibliografia e gli studi clinici sull'Argento colloidale.
    • Colloidal Silver: Risk Without Benefit un sito "antitruffa" americano mette sotto accusa l'Argento colloidale commerciale, ne nega l'efficacia e lo accusa di essere dannoso (in inglese). È però abbastanza chiaro che si tratta della prevedibile reazione delle case farmaceutiche: vedere i vari commenti in proposito nel forum del "Nuovomondo di XmX".
    • Rosemary Jacobs, My Story da un apposito sito personale una signora accusa l'Argento colloidale, usato per lungo tempo in forma di gocce nasali, di averle provocato una grave argirìa (in inglese). Dal testo però si scopre che non era stato usato l'AC in forma ionica, ma quello organico... Vedere commenti in proposito nel forum del "Nuovomondo di XmX".




Home Me/cfs FibromialgiaSensibilita' multipla chimicaLe cure possibiliLe nostre storieTutte le petizioniForumEntra in chat Contattami