Me/cfs
un cuore unico per la sindrome da fatica cronica(cfs/me), la fibromialgia(fm) e la sensibilita' multipla chimica(mcs)
Lottiamo insieme
linee guida internazionali
linee guida per la diagnosi
linee guida per gli isegnanti
i sintomi
Analisi e percorso diagnostico
Le possibili cause
Biomarcatori utili ai fini legali
studi sui biomarcatori me/cfs
10 scoperte biologiche sulla me/cfs
tabellazione e epidemiologia
Distinzione fra cfs e me/cfs
Linee guida per gli psichiatri
Dove/come effettuare le analisi immunitarie- infettive
La situazione dei malati in Italia
Centri per la diagnosi
Le associazioni
12 maggio giornata mondiale
Analisi e percorso diagnostico
DIAGNOSI
Prima di considerare la possibilità che un paziente può avere infezioni associate CFS, il paziente avrebbe bisogno di avere sperimentato fatica per almeno sei mesi e provider di cure primarie del paziente avrebbe bisogno di escludere le seguenti categorie di malattie come possibili cause della stanchezza del paziente. Abbiamo elencato alcuni esempi delle malattie comuni per escludere in ciascuna categoria.
Malattie autoimmuni
Dermatomiosite
Lupus erythematosis
Sindrome di Reiter
Artrite reumatoide
Sarcoidosi
Sindrome di Sjongren
Vasculite
Malattie endocrine
Morbo di Addison
Diabete mellito
Ipertiroidismo
Ipotiroidismo
Insufficienza ovarica
Panhypopituitarism
Malattie gastrointestinali
Malattia celiaca
Malattia di Crohn
Sindrome dell'intestino irritabile
Colite ulcerosa
Malattie neuromuscolari
Distrofie muscolari
Sclerosi multipla
Miastenia gravis
Malattie psichiatriche
Abuso di alcol/droghe
Disturbo d'ansia
Depressione
Sindrome di iperventilazione
Malattia Manic-Depressive
Schizofrenia
Altre malattie
Dysautonomias
Narcolessia
Apnea del sonno
Cancro nuovo o ricorso

I seguenti test possono essere utili per il medico del paziente per escludere altre cause di fatica:
  • Alanina aminotransferasi (ALT) o a livello di siero Aspartato transaminasi (AST)
  • Albumina
  • Fosfatasi alcalina (ALP)
  • Azoto ureico (panino)
  • Proteina c reattiva
  • Calcio
  • Completo di sangue Count (CBC) leucocitaria differenziale
  • Creatinina
  • Elettroliti
  • Velocità di eritrosedimentazione (ESR)
  • Globulina
  • Glucosio
  • Fosforo
  • Test di funzione della tiroide (TSH e T4 libero)
  • Proteine totali
  • Analisi delle urine
  • Vitamina D---25 (OH) D
  • Vitamina B12
Se la CBC è anormale, un test di ferritina potrebbe essere appropriato.
Se ci sono manifestazioni cliniche oggettive che possono suggerire una malattia autoimmune, come WBC molto bassa o piastrine, prova della malattia renale, gonfiore delle articolazioni o specifiche eruzioni cutanee, un test ANA e fattore reumatoide può essere appropriato.
Se tutte le precedenti malattie hanno escluso, tutte le prove sembrano normali e fatica è stata presente per più di 6 mesi, è quindi possibile che il paziente e il medico potrebbe voler prendere in considerazione la possibilità che un' infezione cronica può contribuire per la stanchezza.




Percorso per la diagnosi, test e analisi  tratto dal consenso canadese

E’ importante riconoscere gli elementi caratteristici della ME/CFS, così come escludere spiegazioni
alternative per i sintomi dei pazienti

 
A. ANAMNESI: Deve essere stesa un’accurata anamnesi, con una descrizione completa dei sintomi del
paziente così come della loro severità e del loro impatto funzionale, prima di provare a classificarli
1. CONCENTRARSI SUI PRINCIPALI SINTOMI DELLA ME/CFS: compresi il malessere postsforzo,
la fatica, i disturbi del sonno, il dolore e i sintomi neurologico/cognitivi, del sistema nervoso
autonomo ed endocrini e le disfunzioni immunitarie. Esaminare il decorso dei sintomi, con una
speciale attenzione al peggioramento dei sintomi dopo lo sforzo, al prolungato recupero e al
decorso fluttuante.

 
2. DISAGI ATTUALI ED EVENTI CHE AGGRAVANO/MIGLIORANO
· Data del’insorgenza
· Eventi scatenanti o prodomici
· Sintomi al momento della insorgenza
· Progressione dei sintomi
· Durata dei sintomi
· Gerarchia della qualità e della gravità dei sintomi attuali
· Peggioramento dei sintomi con lo sforzo: sintomi che richiedono un recupero prolungato
· Sintomi secondari e aggravatori
· Energia/Fatica (buona 100%): giorni buoni______%; giorni brutti_____%.
· Qualità del Sonno: Buona_______, moderata______, scarsa________
· Severità del dolore: assente______, media_____,moderata____, severa__
· Pesantezza totale della severità dei sintomi e livello corrente della funzionalità fisica

 
3. STORIA DEI TRATTAMENTI: terapie attuali, passate, prescritte e no, allergie/sensibilità

 
4. STORIA DELLE SENSIBILITA’ E DELLE ALLERGIE: comprese nuove sensibilità e allergie e
cambiamenti nello status di quelle preesistenti

 
5. ANAMNESI remota: malattie precedenti, esposizioni a tossine ambientali, sul lavoro e altre

 
6. ANAMNESI familiare

 
7. ANALISI DEI SISTEMI: Molti sintomi coinvolgono più di un sistema anatomico. Fare attenzione ai
[sistemi]
· Muscoloscheletrico: mialgia, debolezza muscolare o artralgia.
· CNS( sistema nervoso centrale): Fatica con peggioramento postsforzo,
disagi neurocognitivi,
cefalee, disturbi del sonno.
· ANS (sistema nervoso autonomo) e CARDIORESPIRATORIO: palpitazioni, dispnea da
esercizio, sintomi suggestivi di ipotensione neuronalmente mediata (NMH), sindrome di
tachicardia posturale ortostatica, intolleranza posturale ortostatica ritardata, vertigini, presincope,
disturbi respiratori, estremo pallore
· ANS E TGE e GU: disturbi intestinali o vescicali con o senza IBS (sindrome dell’intestino
irritabile)
· NEUROENDOCRINO: perdita della stabilità termostatica, intolleranza a caldo e/o freddo, marcati
cambiamenti di peso, perdita della adattabilità e tolleranza allo stress e lento recupero, labilità
emozionale.
· IMMUNITARIO: malessere generale, sensazione influenzale, mal di gola ricorrente,
ipersensibilità a cibi, farmaci e sostanze chimiche.

 
B. ESAME FISICO: esame fisico standard, con attenzione verso:
· Sistema Muscolo scheletrico: compreso l’esame dei tender point della Fibromialgia (appendice 6).
Esaminare le articolazioni per infiammazioni, ipermobilità e movimenti limitati. Forza muscolare:
____________, Tender Point positivi _____/18. Soddisfa i criteri della FMS_______, MPS_____
· CNS: compreso l’esame dei riflessi (l’esame dei riflessi durante flessioni e estensioni del collo può
accentuare le anomalie scaturite dai cambiamenti mielopatici cervicali).______________ Tandem
walk : in avanti_______, all’indietro________Romberg test__________________
· Cognitive: abilità nel ricordare domande, affaticamento cognitivo ( per esempio serial 7 subtraction)
e interferenze cognitive (per esempio serial 7 subtraction e tandem fatti contemporaneamente)
· Sistema Cardiovascolare: Aritmie, pressione sanguigna (BP) ( prima da sdraiati), BP
(immediatamente dopo essersi alzati)
· Sistema TGE: aumentati rumori intestinali, gonfiori addominali e/o sensibilità
· Sistema endocrino: disfunzioni della tiroide, surrenale e ipofisi
· Sistema Immunitario: sensibile linfoadenopatia nelle regioni cervicale, ascellare e inguinale
(specialmente in fase acuta _____ Arrossamenti a mezza luna nella fossa tonsillare _____

 

 
C. PROTOCOLLO DI LABORATORIO E INVESTIGATIVO: deve essere fatto un accurato collegamento.
· Test di laboratorio di routine: Emocromo, VES , Calcio, Potassio, Magnesio, Glicemia, elettroliti
del plasma, TSH,elettroforesi sierica proteica, Proteina Creattiva,
ferritina, creatinina, fattore reumatico, anticorpi antinucleo (ANA), Creatinofosfochinasi e funzionalità epatica, così come le analisi delle urine di routine.
TEST AGGIUNTIVI: in aggiunta ai test di laboratorio di routine, devono essere fatti test aggiuntivi
su una base individuale che dipende dalla anamnesi del paziente, dalla valutazione clinica, gli esami
di laboratorio, i fattori di rischio e le condizioni patologiche concomitanti.

 
· Ulteriori test di laboratorio: livelli diurni di cortisolo, cortisolo libero nelle urine delle 24 ore; ormoni
che comprendono Testosterone libero, livelli di B12 e folati, DHEA solfato, screen del 5HIAA,
ecografia addominale, esami feci per ricerca di uova e parassiti, attività delle cellule NK,
citofluorimetria per l’attività dei linfociti, Western Blot test per la malattia di Lyme, radiografia del
torace, PPD test e HIV. Fate il test immunitario per l’RNase – L da 37kDa.

 
· Analisi della funzionalità cerebrale differenziale e test statico: per quelli con diverse positività
neurologiche.

 
· Radiografie o Risonanza Magnetica di cervello e midollo spinale: per escludere la Sclerosi
Multipla (MS) e atri disordini neurologici primari. Interpretazione della Risonanza Magnetica: è
importante cercare cambiamenti che sono facilmente ignorati come gonfiori dinamici /ernie
del disco o stenosi minore, che possono essere importanti per la patogenesi.

 
· Test del Tilt Table: ( Se indicato, testare prima di dare farmaci per l’intolleranza ortostatica)

 
· Studiare il Sonno: per mostrare una diminuzione del tempo trascorso nella fase 4 del sonno o
escludere disfunzioni del sonno curabili.

 
· qEEG, Scansioni SPECT e PET e Spettrografia: se indicati

 
· Monitoraggio Holter delle 24 ore: l’oscillazione ripetuta delle onde T di inversione e/o delle onde
T piatte durante il monitoraggio delle 24 ore. Nota: questo elemento non può essere descritto o
incluso se ci sono cambiamenti aspecifici delle onde T
_____ ME/CFS: se la presentazione del paziente soddisfa i criteri per la ME/CFS, classificate la diagnosi
come ME/CFS, eccetto quando sono presenti altre specifiche esclusioni.
_____ FATICA CRONICA IDIOPATICA: fatica cronica che non soddisfa i criteri per ME/CFS o che ha una
spiegazione alternativa.

 
SINTOMI NUOVI: Le persone con ME/CFS possono sviluppare altri problemi medici.
I nuovi sintomi devono essere appropriatamente investigati.
Carruthers BM, Jain AK, De Meirleir KL, Peterson DL, Klimas NG, Lerner AM, Bested AC, FlorH

 

Mentre non c’è un test determinato per la ME/CFS, molti test possono indicare delle anomalie. La batteria standard di test può essere inadeguata a rilevare le anomalie nei pazienti ME/CFS. Molti dei test seguenti non sono disponibili neilaboratori medici generali ma possono essere fatti con le attrezzature di ricerca o saranno più disponibili in futuro:

 
· Virologia etc: anticorpi virali, che comprendono Coxsackie B; batteri, compreso l’HHV6; micoplasma etc.
· Analisi immunitaria del 25ARnase L da 37kDa:proteina, attività, frammentazione della PKR [Proteina
Chinasi], analisi dell’attività dell’elastase
· Altri marker immunologici: livelli delle cellule NK e funzionalità per cellula per la bassa citotossicità cellule NK ;percentuale di CD4 –CD8; ANA; complessi immuni attivati – le subfrazioni di IgG compreso IgG1 e IgG3, complessiimmuni IL2 e IL4 circolanti; risposta delle Th1Th2alla stimolazione mitogena (alti livelli di Th2 indicano autoimmunità), citofluorimetria per linfociti attivati/elevati; anticorpi antilamin [NDT anticorpi dell’artrite reumatoide]possono indicare autoimmunità e danno delle cellule cerebrali (gli anticorpi lamin B sono prove di autoimmunità); autoimmunità umorale per polipeptidi dell’involucro del nucleo (NE); anticorpi nelle cellule
neuronali MAP2 (regolatrici della chinasi)
· Marker urinari: cortisolo libero nelle urine delle 24 ore; elevata aminoidrossiNmetilpirrolidina,
correlata con laquantità dei sintomi; IAGmetabolitedel triptofano, generalmente è positivo e indica l’intestino permeabile, che èindicativo di una permeabilità della barriera ematoencefalica; creatina urinaria e altri metabolici muscolari
· Test endocrini: scansioni di tomografia assiale computerizzata (CT) possono mostrare riduzione della misuradella ghiandola surrenale; i livelli degli ormoni tiroidei con attenzione alla biodisponibilità del T3 e a quelli conlivelli ridotti potrebbero essere usati per verificare il selenio dato che questo regola la conversione del T4 a T3;ridotta funzionalità dell’asse ipotalamoipofisisurrenale
· Aumentata neurotrasmissione del 5HT
· Intolleranza ortostatica cronica: usare il test del tilttable o monitorare le pulsazioni e la pressione sanguignain posizione eretta. Note: questo monitoraggio deve essere fatto con cautela e qualcuno deve stare in piedi dietroil paziente.
· Disfunzione cardiaca: monitoraggio Holter delle 24 ore Chiedete specificatamente di vedere i risultati voi stessio che venga riportata l’oscillazione ripetitiva delle onde di inversione T e delle onde piane. Questo elemento è ipico di molti pazienti ME/CFS ma potrebbe non venir riportato.
· Test di esercizio cardiopolmonare: la guida AMA per la Valutazione della disabilità permanente. Valori
cardiovascolari e ventilatori più bassi al picco di esercizio aiutano a determinare la capacità funzionale e il picco dei livelli di consumo di ossigeno determina le categorie di disabilità. Informatica e Applicazioni: L’actigrafo è un piccolo strumento che misura la frequenza e l’intensità dell’attività in intervalli di un minuto sino a 22 giorni.
Tipicamente, vengono identificati picchi di attività meno intensi e più brevi seguiti da lunghi periodi di riposo. E’utile che il paziente tenga un diario giornaliero delle attività durante questo periodo e/ che indossi uno
speedometro.
· CNS, ANS: test di Romberg; test del nistagmo (può fluttuare da positivo a negativo durante la giornata);
modulazioni simpatetiche alterate; temperatura corporea subnormale e/o fluttuante durante il giorno.
· Prestazioni Cognitive: diminuita velocità di procedimento, del funzionamento della memoria, dell’apprendereinformazioni, etc.
· Scansioni SPECT possono rivelare un flusso sanguigno significativamente più basso nelle regioni cerebrali
corticali/cerebellari frequentemente nelle regioni frontale, parietale, temporale, occipitale, del tronco cerebrale eattraverso tutta la corteccia cerebrale.
· Scansioni PET possono rivelare un diminuito metabolismo del glucosio nella corteccia mediofrontale destra, esignificative ipoperfusioni e ipometabolismo nel tronco cerebrale.
· Scansioni di Risonanza Magnetica del cervello: Un numero elevato di lesioni puntuate, particolarmente nei lobi frontali e nelle aree subcorticali, suggeriscono la demielinizzazione o edema. Fate la Risonanza MagneticaSpinale per riscontrare ernie del disco e stenosi minore.
· Topografia cerebrale con EEG quantitativo: possono venire identificate elevata attività EEG nelle frequenzetheta e beta e sorgenti elettriche intracerebrali aumentate nella regione frontale sinistra, frequenze delta e betastando ad occhi chiusi. Ridotte sorgenti nell’emisfero destro (beta) possono essere rilevate durante il processo cognitivo verbale.
· Ipercoagulabilità: citofluorimetria e fibrinogeno; complessi della trombina e antitrombina, etc.
· Test positivi per sindrome fibromialgica e sindrome di dolore miofasciale: possono essere riscontrati
· Conducibilità dell’epidermide e temperatura dell’epidermide: la combinazione di una più bassa capacitàdell’epidermide di condurre la corrente elettrica in risposta a stimoli visivi e uditivi, ed una alta temperatura delledita, indicano una iporegolazione del tono simpatetico autonomo.
· Studi sul Sonno: possono indicare che si trascorre un tempo insufficiente negli stadi più profondi del sonno eintrusione delle onde alfa nelle onde delta con sonno nonREM.
· Test Oculari: lenti e marcati movimenti dei saccadici; lenti e difficoltosi cambiamenti della messa a fuoco, campiperiferici ristretti; bassa o incompleta chiusura delle palpebre: pupille piccole; ipersensibilità alla luce, anomaliedel film lacrimale come basso tempo di rottura del film lacrimale, inadeguata produzione dell’olio o dello strato mucoso nel film lacrimale, colorazione corneale con il Rose Bengal; spostamento della linea mediana della visuale.
· Allergie e sensibilità
· test della funzionalità polmonare
· funzionalità epatica: CPK e funzionalità epatica.

Altri test dal sito:
anchise 
 
Per escludere un intossicazione di metalli pesanti e allergie:

Mineralogramma (Analisi minerale sul capello)
Il dosaggio dei minerali tissutali(mineralogramma) è importantissimo per correggere eccessi o carenze o per individuare la presenza di metalli tossici,(piombo alluminio mercurio) condizioni responsabili di varie patologie e di stress immunoendocrini.

 Cytotest (Test ematico per le intolleranze alimentari) su leucociti
(E' importante scoprire se abbiamo intolleranze alimentari(Cytotest) ed eliminarle. E' un modo per fortificare il nostro sistema immunitario oltre che per abolire patologie quali cefalee, coliti, cistiti, sindromi asteniche, dermatiti, dismetabolismi(sovrappeso o sottopeso) 
E' possibile eseguire entrambi i test presso i seguenti centri:
 
Milano, via G.B. Pergolesi, N°13  (ZONA STAZIONE CENTRALE)
Verona, via Casorati N° 29/31  (ZONA BORGO VENEZIA) 
Per informazioni rivolgersi al numero: 334 1468390


 Analisi genetiche all'Ospedale S.Andrea di Roma 
I codici delle analisi da eseguire al S. Andrea:
1° ricetta: LA 640 44 X 8
2° ricetta: LA 640 45 X 8
3° ricetta: LA 640 45 X 6, DA160, DA161
4° ricetta: LA 646.35/LA 646.34, LA 640.48
5° ricetta: LA 640.44 X 2, LA 646.27, LA 646.28, LA 646.29, LA 646.36, LA 640.46, LA 640.47

Per appuntamento contattare la Dott.ssa TORRE:  06/33774717
Ospedale S.Andrea -
Via di Grottarossa, 1035   -Roma



Home Me/cfs FibromialgiaSensibilita' multipla chimicaLe cure possibiliLe nostre storieTutte le petizioniForumEntra in chat Contattami